EMERGING TALENTS – Festival della fotografia emergente
7 dicembre 2018 – 6 gennaio 2019

Emerging Talents è il primo e unico festival in Italia che punta l’attenzione sui fotografi emergenti più talentuosi al mondo. Mostre, incontri e workshop per conoscere la fotografia contemporanea in Italia e all’estero. Un progetto espositivo che promuove i fotografi già protagonisti di importanti riconoscimenti internazionali le cui opere sono esposte per la prima volta in Italia. Grazie alla partecipazione di curatori, giornalisti, photo editor e artisti da tutto il mondo, Emerging Talents vuole favorire le connessioni tra le organizzazioni nazionali e internazionali con lo scopo di diffondere la cultura fotografica.
Visite guidate, proiezioni, letture, incontri con professionisti del settore, tavole rotonde con giornalisti e direttori artistici, workshop, attività amatoriali e professionali.
Giornate di cultura e arte per comunicare la passione della fotografia al grande pubblico.

Il cuore pulsante del progetto di quest’anno è il tema delle Interferenze.
Nell’arte “interferenza” è dialogo ma anche disturbo, intreccio ma anche rottura. Proprio come accade alla fotografia che crea interferenze tra i significati e i linguaggi, lontana dall’essere solo il prodotto di una sovrapposizione di più tecniche. In questo senso la fotografia per Emerging Talents è intesa come la capacità di leggere e interpretare attivamente la complessità della società contemporanea, con le sue innumerevoli contraddizioni e ambiguità, in bilico tra realtà e illusione. Non a caso Emerging Talents è più di una mostra. Diventa un vero e proprio spettacolo grazie alla commistione tra le arti.

Sedici le mostre fotografiche esposte al Mattatoio dei seguenti artisti:
Alice Quaresma, Alibi (Brasile); Christina Werner, Reflecting pools (Austria); Dario Bosio, Of Hopes and Borders (Italia); Gaia Adducchio, Naked:#she (Italia); Kensuke Koike, Sugar (Giappone); Marina Caneve, Are they rocks or clouds? (Italia); Maya Rochat, A Rock is a river (Svizzera); Lucile Boiron, Young Adventurers Chasing the Horizon (Francia); Monica Alcazar Duarte, Ascension (Messico); Poline Harbali, Les damas des autres (Francia); Terje Abusdal, Slash & Burn (Norvegia); Vasantha Yogananthan, A Myth of Two Souls: una narrazione visiva attraverso i libri (Francia) a cura di Chiara Capodici; Yaniv Edry, Tel Aviv-Haifa (Israele); Xiaoyi Chen, The stranger:…and while I blossomed all alone, the world slumbered (Cina).

Una giuria internazionale ha decretato il progetto vincitore dellaCall for exhibition”: “The tapestry in my room” dell’artista armena Lucie Khahoutian che sarà esposto durante il festival.

Gli altri sei finalisti in mostra sono: Marjolein Blom, A Monkey Peeled An Onion… [In Search of Nothing] (Paesi Bassi), Jon Gorospe, Environments (Spagna), Marco Marzocchi, Oyster (Italia), Yorgos Yatromanolakis, The Splitting of the Chrysalis & the Slow Unfolding of the Wings (Grecia), Serena Vittorini, Tapes you watch when you are alone (Italia), Priscilla Pallante, Augmented Rome (Italia).

Maggiori info su http://www.emergingtalents.it/

Il programma potrebbe subire variazioni

1 Prossimi appuntamenti

Ordina per