Caricamento Eventi

IL PERFORMINGMEDIA STORYTELLING PER LA LETTURA ARCHITETTONICA DEL TERRITORIO A VALLE GIULIA

DIPARTIMENTO PIANIFICAZIONE, DESIGN E TECNOLOGIA DELL’ARCHITETTURA - Università Sapienza - via Flaminia, 70
19 Novembre 2019 @ 11:00 - 13:00
Gratuito
  • Questo evento è passato.

TALK + WALKABOUT
Il Performingmedia Storytelling per la lettura architettonica del territorio a Valle Giulia

Nel percorso dalla Facoltà di Architettura in Via Flaminia a Villa Giulia, sede centrale del Museo Nazionale Etrusco, apriamo varchi di bellezza, reinterpretando l’idea della “tagliata” che evoca uno dei modelli “urbanistici” degli antichi etruschi (capaci d’interpretare l’impronta geologica tufacea e vulcanica, ricavando dalla terra gli spazi concavi del loro habitat). Ci interrogheremo su come valorizzare quel complesso museale perché contribuisca alla riqualificazione del contesto urbano che lo accoglie. Un concetto su cui lavoriamo da tempo, a proposito del “Museo Dappertutto”. Scopriremo una “neviera” (meglio ancora una sorta di ninfeo indoor) non ancora resa pubblica. Rileveremo quanto sia importante la temperatura: saremo dentro la collina di Villa Borghese, e quei gradi in meno esprimono qualità della vita per un viandante urbano. Si sottolinea quanto siano importanti le isole di sosta e di senso in una città assordante di traffico e asfalto rovente. La nostra “tagliata”  entrerà in Villa Poniatowski, seconda sede del museo, uno spazio immerso nel verde di un lecceto secolare, altra villa cinquecentesca di Giulio III, ristrutturata nei primi dell’Ottocento da Valadier per il nobile polacco e poi abbandonata ad un destino di opificio sgangherato con una conceria che massacrò il giardino all’italiana. Tra i focus: la fontana dell’architetto Ammannati, per conto di Giulio III, dove arriva l’Acqua Vergine, uno degli ultimi acquedotti ancora in funzione, la stessa che confluisce a Fontana di Trevi; i Giardini della Filarmonica, originariamente inscritti nel complesso di Giulio III e il Borghetto Flaminio ancora intasato da una tale densità di carrozzieri che danno proprio il senso di un’area urbana alla deriva ma vi sono case-atelier di artisti e poeti come Valentino Zeichen (di cui ascolteremo via radio degli scritti poetici) da valorizzare come presidi culturali emblematici.

Info

Costo: Gratuito

Progetto

Titolo: #PAESAGGIUMANI
Tel: 339 3669717
Email: